Le mascherine proteggono!

«La mascherina fa sì che io contagi il minor numero possibile di persone, ma riduce anche il rischio che sia io a contrarre l’infezione. Non bisogna però avere l’illusione che una mascherina rappresenti la protezione perfetta. Il fatto però che mentre indosso la mascherina si riducono le volte in cui mi tocco naso e bocca, rappresenta una riduzione del rischio di infezione»

Marcel Salathé, epidemiologo ETH Losanna, fonte

In breve

Con la mascherina sociale, chiamata anche mascherina igienica, possiamo proteggere il prossimo senza intaccare l’approvvigionamento per il settore medico. Il suo design e la sua applicazione sono infatti gli stessi della nota mascherina igienica azzurra, ma viene realizzata in materiale disponibile sul mercato e non è in concorrenza con l'applicazione medica. Per la scelta dei materiali viene fatto affidamento sugli studi più recenti.

#lamiamascherina ha una tasca d'inserimento. Non appena sarà disponibile una quantità sufficiente di tessuto non tessuto fuso soffiato o altro materiale filtrante testato, è possibile aggiungere un ulteriore strato protettivo.

  • 1 Il nuovo coronavirus si trasmette da persona a persona attraverso un contatto stretto e prolungato. Fonte. Fonte
  • 2 Il principale vettore di trasmissione è rappresentato dalle goccioline di saliva o attraverso le mani, ossia quando una persona infetta starnutisce o tossisce e le goccioline contagiose raggiungono le mani. Non è necessario avere alcun sintomo. Fonte
  • 3 Anche se non mostri sintomi, puoi avere il virus e contagiare altre persone. Una mascherina protegge gli altri da te. Fonte
  • 4 Quando le misure restrittive verranno allentate, staremo più spesso in pubblico ed è proprio allora che potremo infettare gli altri. È possibile proteggere il prossimo dall'infezione indossando una mascherina. Tu stesso/a, indossandola, ti tocchi meno la bocca e il naso, il che previene il rischio di un'infezione da contatto. Possiamo ridurre notevolmente questo rischio mantenendo le distanze, lavandoci le mani e indossando inoltre una mascherina Fonte
  • 5 5. Hong Kong ha già contenuto con successo il virus. Un recente studio ritiene che l'uso collettivo delle mascherine sia stato un fattore importante. Ci sono opinioni simili in molti altri Paesi asiatici, dove si sorprendono che noi ancora non usiamo questo semplice mezzo. Fonte

Indossare la mascheria – ma correttamente!

  • 1 Queste sono le regole igieniche e di comportamento emanate dal Consiglio federale: mantenere una distanza minima di due metri, lavare accuratamente le mani, evitare le strette di mano, tossire e starnutire in un fazzoletto o nell’incavo del gomito. Il virus a volte più passare anche attraveso la mascherian. Fai quindi attenzione! Fonte
  • 2 Ci proteggiamo con la mascherina: quando esci, naturalmente non devi scordarti di lavare accuratamente le mani prima e dopo e di non spostare la mascherina, altrimenti aumenti il rischio di contagiare o di contrarre tu stesso/a l’infezione. Se hai toccato la mascherina, lava subito e accuratamente le mani. All'aperto, soprattutto quando fa freddo, è meglio togliere la mascherina prima che sia umida. Nei negozi o quando devi avvicinarti alle persone, indossala sempre.
  • 3 Non indossare la mascherina per più di 3 ore e cambiala al più tardi quando è umida. Dopo ogni volta che l’hai indossata, lavala a 60 gradi o falla bollire per 5 minuti. Deve essere completamente asciutta prima di poter essere di nuovo indossata.

Tre tipi di mascherina

Qui puoi vedere quali tipi di mascherina protettiva sono disponibili e come la semplice mascherina in tessuto si differenzia dalle mascherine igieniche e respiratorie.

welche_schutzmaske_sinnvoll
  • #lamiamascherina – la mascherina sociale: le mascherine sociali sono progettate per essere indossate dalla popolazione in generale. Le nostre mascherine in tessuto sono multistrato e realizzate con tessuti 100% di cotone. Dopo l'uso possono essere lavate a > 60 gradi, dopodiché possono essere nuovamente indossate. Non proteggono chi le indossa da infezioni. Tuttavia, proteggono in una certa misura le persone intorno a chi le indossa.
  • Mascherine igieniche: le mascherine chirurgiche sono destinate a persone con sintomi di malattia e sono monouso. Proteggono le persone che stanno nello stesso ambiente di chi le indossa dal contatto con goccioline contenenti il virus. Tuttavia, proteggono meno chi le indossa, perché le piccole particelle possono passare dall'esterno all'interno. Questo anche perché la mascherina non si adatta perfettamente al viso.
  • Mascherine respiratorie: Le mascherine respiratorie di tipo FFP-2 proteggono chi le indossa da agenti inquinanti e patogeni presenti nell'aria. Filtrano anche le particelle più piccole e fanno in modo che non entrino nella mascherina. Proteggono quindi sia chi le indossa sia le altre persone dalle infezioni e sono destinate al solo monouso e al solo al personale medico.